Home  
  
    Antibiotici
Farmaci che combattono le infezioni
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Antibiotici

È prudente prendere antibiotici senza prescrizione medica?

No! Vanno presi esclusivamente su ordine del medico e seguendo con cura le prescrizioni relative alle dosi e al tempo di cura. In caso contrario si potrebbero scatenare manifestazioni tossiche o provocare una forma di resistenza.

Dosi eccessive di antibiotici possono dare effetti collaterali spiacevoli?

A parte le già citate reazioni tossiche e allergiche che possono manifestarsi anche in forma molto violenta, gli antibiotici possono danneggiare seriamente i reni, il sistema nervoso e il tubo digerente: caratteristica è la distruzione della flora batterica fisiologicamente presente nell'intestino. Come tutti i medicinali molto potenti, vanno usati con cautela e sotto stretto controllo medico.

Per avere antibiotici è necessario richiedere una ricetta medica?

Si.

Gli antibiotici sono efficaci contro il raffreddore e la comune influenza?

No; tali malattie sono infatti causate da virus. Come noto, i virus non risentono di questa categoria di farmaci.

È indicato un uso preventivo degli antibiotici?

No. Tranne in casi molto particolari (tutti valutabili esclusivamente da un medico), questo tipo di utilizzazione degli antibiotici risulta più dannoso che utile.

Per quanto tempo va protratta la terapia con antibiotici?

Soltanto il medico è in grado di stabilire quale debba essere la durata corretta di un trattamento antibiotico, valutando, di volta in volta, la gravità del quadro clinico e la risposta alla terapia. Come regola generale si può dire che, una volta ritenuto opportuno l'instaurarsi di una terapia antibiotica, questa deve essere somministrata a dosi "piene" e per un numero "ragionevole" di giorni (di solito almeno 7-l0). Va, pertanto, assolutamente sconsigliata una terapia a dosaggi non congrui o spontaneamente sospesa, anche se la sintomatologia scompare dopo pochi giorni di trattamento.

Gli antibiotici sono indicati contro le infezioni da funghi e contro i parassiti?

Alcuni antibiotici come l'anfotericina B, la griseofulvina, la nistatina, sono attivi contro i funghi microscopici, responsabili di diverse infezioni umane. Contro i funghi sono attivi altresì alcuni chemioterapici come il tolnaftato, il clotrimazolo.il miconazolo, la 5-fluorocitosina. Per combattere i parassiti valgono soprattutto alcuni chemioterapici, che si dividono in:

a) antiprotozoari (attivi contro i plasmodi, le amebe, i flagellati) fra i quali la clorochina, la chinina, la primachina, la pirimetamina (usati contro la malaria), l'emetina, l'etofamide, il nimorazolo, il metronidazolo (contro le amebe; gli ultimi due sono attivi anche contro il Trichomonas);

b) antielmintici (attivi contro i vermi), fra i quali la piperazina, il pirvinio, il mebendazolo.

◄ precedente

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

Sai come affrontare un colloquio?

Test psicologia

Sai come affrontare un colloquio?