Home  
  
    Barbiturici e tranquillanti
Farmaci sistema nervoso
 
Il tuo nome :
La tua mail * :
Nome del destinatario :
E-mail del destinatario * :
Messaggio :
*campo obbligatorio
Messaggio inviato

Barbiturici e tranquillanti

Barbiturici e tranquillanti
© Getty Images

Che cosa sono i barbiturici?

Sono farmaci utilizzati come ipnotici (cioè per indurre il sonno), come anestetici e come antiepilettici.

Sono efficaci come sedativi e ipnotici?

Generalmente sì, ma bisogna tener presente che la risposta dell'organismo ai barbiturici varia notevolmente da individuo a individuo. Va inoltre sottolineato che agiscono alleviando la tensione nervosa e facilitando il sonno, ma non curano le cause della tensione e dell'insonnia.

Si possono prendere liberamente o è necessaria la prescrizione del medico?

È assolutamente necessaria la prescrizione e il controllo del medico; sono infatti farmaci molto potenti e tossici, il cui impiego richiede sempre grande prudenza.

È opportuno prendere barbiturici per lunghi periodi di tempo?

No, a meno che il medico stesso non lo consigli.

Danno abitudine?

Sì, e talvolta anche tossicomania.

Il lungo uso di barbiturici (per parecchi mesi) può dare assuefazione?

Sì. Chi li usa abitualmente tende ad assumerne dosi sempre maggiori, per ottenere gli stessi effetti.

Dosi troppo alte sono pericolose?

Sì. Possono provocare coma e morte.

Oltre ai barbiturici vi sono altri farmaci che ottengono gli stessi effetti?

Sì: i bromuri e il cloralio, usati in passato, e altre sostanze sintetiche, non barbituriche, di più recente sintesi, tra cui le benzodiazepine. Esistono, inoltre, molti altri farmaci che posseggono azione antiepilettica.

Quando sono da preferirsi ai barbiturici?

Le fenotiazine, e soprattutto le benzodiazepine, sono ormai entrate nell'uso comune come farmaci antiansia (tranquillanti) e ipnotico-sedativi. Per questi impieghi clinici sono sempre da preferirsi ai barbiturici, in quanto risultano decisamente efficaci, sono molto facili da dosare e presentano minori effetti collaterali.
Per quanto concerne gli altri farmaci antiepilettici, la scelta viene principalmente dettata dal tipo di epilessia da trattare e dalla risposta individuale del soggetto.

1 Barbiturici e tranquillanti - continua ►

Commenta
04/05/2010

Per saperne di più:


Newsletter

Test consigliato

T'imbarazza parlare di sesso con i tuoi figli?

Test famiglia

T'imbarazza parlare di sesso con i tuoi figli?