Home  
  
 
    THEANORF
Cerca

Antivirali ad azione diretta
Contraccettivi ormonali sistemici
Prontuario Farmaceutico
 
Il tuo nome:
Il tuo email*:
Nome del destinatario:
Email del destinatario*:
Messaggio:
*obbligatorio
Messaggio inviato al tuo amico

# A B C D E F G H I J K L M N O P Q R S T U V W X Y Z

La guida completa dei farmaci italiani. Più di 7000 foglietti illustrativi per aiutarti a capire meglio la ricetta del medico.

THEANORF

THEANORF : COLL FL 10ML 0,3%

Produttore : THEA FARMA SpA
Tipo prodotto : FARMACO ETICO
Forma farmaceutica : COLLIRIO
Principio attivo : NORFLOXACINA
Presenza di lattosio : No
Categoria farmacoterapeutica : ANTIMICROBICI
Indicazioni terapeutiche :

THEANORF COLLIRIO è indicato per il trattamento di infezioni superficiali dell’occhio e dei suoi annessi, causate da batteri patogeni sensibili alla norfloxacina.

Composizione

100 ml di collirio, soluzione contengono: norfloxacina mg 300.

Per gli eccipienti, vedere 6.1

Eccipienti

Sodio acetato; benzalconio cloruro; disodio edetato; sodio cloruro; acido cloridrico q.b. a pH 5.2; acqua depurata.

Controindicazioni

THEANORF COLLIRIO è controindicato nei pazienti con ipersensibilità nota verso qualsiasi componente di questo prodotto o verso qualsiasi agente antibatterico chimicamente correlato ai chinoloni.

Posologia

La dose abituale è una o due gocce di THEANORF COLLIRIO nell’occhio affetto quattro volte al dì.

A seconda della gravità dell’infezione, il dosaggio per il primo giorno di terapia può essere una o due gocce ogni due ore durante le ore di veglia.

Un appropriato monitoraggio della risposta batterica alla terapia antibiotica topica, deve accompagnare l’impiego di THEANORF COLLIRIO.

Avvertenze e precauzioni

Patologie cardiache

Si deve usare cautela quando si usano fluorochinoloni, incluso THEANORF, in pazienti con fattori di rischio noti per il prolungamento dell’intervallo QT, quali, ad esempio:

- sindrome congenita del QT lungo

- uso concomitante di farmaci che sono noti per prolungare l’intervallo QT (ad esempio anti-aritmici di classe IA e III, antidepressivi triciclici, macrolidi, antipsicotici)

- squilibri elettrolitici non corretti (ad esempio ipopotassiemia, ipomagnesiemia)

-anziani

- malattia cardiaca (es. insufficienza cardiaca, infarto miocardico, bradicardia)

(Vedere paragrafi 4.5, 4.8 e 4.9).

Informazioni importanti su alcuni eccipienti

Il medicinale contiene benzalconio cloruro che può causare irritazione agli occhi.

Eviti il contatto con lenti a contatto morbide. Tolga le lenti a contatto prima dell’applicazione e aspetti almeno 15 minuti prima di riapplicarle. E’ nota l’azione decolorante nei confronti delle lenti a contatto morbide.

Interazioni

Farmaci che prolungano l’intervallo QT

THEANORF, come altri fluorochinoloni, deve essere usato con cautela nei pazienti trattati con farmaci che prolungano l’intervallo QT (ad esempio anti-aritmici di classe IA e III, antidepressivi triciclici, macrolidi, antipsicotici) .

Effetti indesiderati

Negli studi clinici, THEANORF COLLIRIO, è stato generalmente ben tollerato. L’effetto indesiderato riportato più frequentemente è stato bruciore o dolore acuto.

Altri effetti indesiderati farmaco-correlati, riportati raramente, sono stati iperemia congiuntivale, chemosi, fotofobia e una sensazione di gusto amaro dopo l’instillazione.

Patologie cardiache

Non nota: aritmia ventricolare e torsioni di punta (soprattutto riportata in pazienti con fattori di rischio di prolungamento del QT), ECG QT prolungato .

Gravidanza e allattamento

Gravidanza

Non essendoci adeguati studi clinici in donne in gravidanza e poichè l’uso sistemico di chinolonici ha causato artropatia in animali immaturi, si sconsiglia di usare il farmaco in gravidanza, sebbene la quantità di norfloxacina richiesta per il trattamento delle infezioni superficiali dell’occhio sia sensibilmente inferiore a quella abitualmente impiegata per la terapia di infezioni sistemiche.

Allattamento

Poichè non è noto se la norfloxacina venga escreta nel latte materno dopo somministrazione oculare, è sconsigliabile l’uso del prodotto durante l’allattamento.

Conservazione

Non ci sono speciali precauzioni per la conservazione.

Fonte: Farmadati

Per saperne di più:

Newsletter

ciao

Test consigliato

Sei per il cioccolato?

Test alimentazione

Sei per il cioccolato?